CASALE DI ZAPPINO

Qui puoi:

Partire per un giro in ebike

Prenota una bici per raggiungere questo luogo su due ruote (elettriche). Sulla destra della pagina trovi i percorsi che passano propri da qui.

Prenota la tua bici ora

CASALE DI ZAPPINO: cosa c'è da sapere

Dal latino medievale “Sappinus” indica una specie di pino, il Casale risale all'anno mille circa, ed è  possibile scorgere ancora oggi il recinto murario in buono stato, una chiesetta medievale e una torre d'epoca posteriore.

Adibito alla venerazione della Madonna nera, protettrice dei raccolti e apportatrice di piogge, la cui festa tuttora si festeggia alla prima domenica dopo Pasqua.

Con molta probabilità gli affreschi della chiesetta dovevano ricoprire tutte le pareti interne ma attualmente, anche a causa di un periodo di abbandono, ne sono rimasti solo una piccola parte.

 

Curiosità:

 

- Se fate caso a tutte le vie e le stradine circostanti, noterete che sono fra loro perpendicolari e si ipotizza che sia un "lascito" della centuriazione romana ovvero l’organizzazione delle strade agricole da parte dei Centurioni.

 

- Con molta probabilità scavando nei terreni circostanti potrebbero esserci resti di un villaggio proprio di epoca romana quindi fate attenzione dove mettete i piedi.

Dove si trova CASALE DI ZAPPINO

Galleria Fotografica

CASALE DI ZAPPINO

Indirizzo:
Via terlizzi