markers/turismo/panoramicview.png Punta Pizzo e Parco Isola di Sant'Andrea

Punta Pizzo e Parco Isola di Sant'Andrea

Qui puoi:

Partire per un giro in ebike

Prenota una bici per raggiungere questo luogo su due ruote (elettriche). Sulla destra della pagina trovi i percorsi che passano propri da qui.

Prenota la tua bici ora

Punta Pizzo e Parco Isola di Sant'Andrea: cosa c'è da sapere

Punta Pizzo è uno dei luoghi più suggestivi dell’intera costa salentina. Si trova nella parte meridionale del territorio di Gallipoli e nel nome è racchiuso il senso della sua stessa morfologia: un vero e proprio “pizzo”, che nella lingua locale indica un’estremità appuntita. Questo luogo definisce, infatti, una baia, che ha come punta settentrionale la città vecchia di Gallipoli e come estremità meridionale proprio Punta Pizzo.

Il paesaggio è formato da sabbia alternata a rocce basse e affioranti: la sensazione è di addentrarsi in un’oasi di natura selvaggia e tranquillità. Qui i colori dominanti sono il verde della vegetazione, l’azzurro del cielo e il turchese di un mare che invita a fresche e rilassanti soste e che accoglie uno dei tramonti più romantici di tutta la costa.

Il Parco “Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo”

Punta Pizzo appartiene al parco “Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo”, che si estende su una superficie di 697.84 ettari. Si tratta di uno straordinario eco-mosaico caratterizzato da una estrema biodiversità, con specie che spaziano dall’Europa centrale alle oasi del Maghreb. Siamo in uno dei principali tratti di costa non antropizzata dell’arco ionico salentino: un vero e proprio angolo di natura incontaminata.

Il paesaggio si compone di aree umide e bassure retrodunali, gariga e macchia bassa in prossimità di Punta Pizzo, zone di aride praterie e una fascia costiera caratterizzata dalle dune e dalla scogliera. A coronamento del litorale e delle aree più interne si stagliano le pinete piantate in epoca postbellica.

Dalla costa gallipolina si vede in lontananza la piccola Isola di Sant’Andrea, estesa circa 50 ha e posta a un miglio a largo della città, unico tratto di costa intatto del litorale salentino. Il suo valore naturalistico è eccezionale: è ormai tappa obbligata per fenicotteri e una varietà incredibile di piccoli uccelli durante le migrazioni. Ma la sua importanza unica è legata al Gabbiano corso: questa specie ormai rara e minacciata ha scelto di nidificare su quest’isola, rendendola uno dei più importanti popolamenti di tutto il Mediterraneo.

Alcune curiosità

La piccola Isola di Sant’Andrea si chiama così perché in passato era presente una cappella bizantina dedicata al santo apostolo. Sull’isola è presente un faro realizzato negli anni Sessanta dell’Ottocento, che è sempre stato in attività e che ancora oggi costituisce uno dei simboli della città di Gallipoli. A Punta Pizzo svetta una cinquecentesca torre bianca di forma rotonda, che un tempo fungeva da avamposto di avvistamento per i nemici che arrivavano dal mare e che era in collegamento con le altre torri situate a nord e a sud del tratto costiero.

Dove si trova Punta Pizzo e Parco Isola di Sant'Andrea

Galleria Fotografica

Punta Pizzo e Parco Isola di Sant'Andrea

Indirizzo:
Punta Pizzo
Gallipoli