Qui puoi

Partire per un giro in ebike

Scegli uno dei percorsi qui accanto per passare da questo punto di interesse?

Prenota le bici

Info

Il castello di Ussel, posto su un evidente e scosceso promontorio, incombe sull’abitato di Châtillon.
Costruito da Ebalo di Challant verso la metà del XIV secolo, il Castello di Ussel rappresenta una svolta nell’architettura militare valdostana. Primo esempio Valdostano di castello monoblocco, ultima fase evolutiva del castello medievale, che segna il passaggio tra il contemporaneo castello di Fénis e le rigide forme di Verrès. Dopo essere passato più volte dagli Challant ai Savoia e viceversa, il castello venne utilizzato come prigione, fino al completo abbandono. Nel 1983 il barone Marcel Bich, dopo aver acquistato il castello dalla famiglia Passerin d’Entrèves, erede degli Challant, lo donò alla Regione, che ha provveduto al restauro e lo ha adibito a sede espositiva. 
A pianta rettangolare di notevoli dimensioni, il castello presenta all’esterno una fascia sommitale di archetti ciechi, assenti sul lato nord, e bellissime bifore, tutte diverse tra loro, con decorazioni floreali e geometriche. Agli angoli del lato sud si trovano due torrette cilindriche aggettanti, in origine collegate tra loro da un camminamento di ronda protetto da una merlatura. Sempre a sud, si trovava anche l’ingresso, sormontato da una caditoia. Il lato nord, che guarda verso Châtillon, presenta due torri quadrangolari leggermente sporgenti, tra le quali, al centro, si eleva il mastio, elemento simbolico della potenza del feudatario. 
L'accesso al castello avviene lungo un percorso pedonale molto suggestivo che conduce alla rocca, dalla quale si può ammirare un bellissimo panorama sulla valle centrale.

Foto

Dove si trova

mappa a schermo intero

Indirizzo

Frazione Ussel IT 11024 - Chatillon ( AO )

Percorsi

ecco i percorsi che passano di qui