Qui puoi:

Partire per un giro in ebike

Prenota una bici per raggiungere questo luogo su due ruote (elettriche). Sulla destra della pagina trovi i percorsi che passano propri da qui.

Prenota la tua bici ora

Info

Piccolo edificio in pietra e legno usato anticamente per macinare i cereali coltivati nella zona. Utilizzava l'acqua canalizzata proveniente dal Ru d'Arlaz che scorre poco più in alto.

Secondo un antica leggenda si pensava che il luogo dove'è edificato il mulino fosse stregato. L’ultimo mugnaio, un uomo solitario e taciturno, con il suo brusco comportamento fece nascere una cattiva fama e si diffusero sul suo conto strane dicerie. Per questa ragione la gente smise di portagli il grano da macinare; inoltre, nessuno osava aggirarsi nei pressi del mulino dopo il tramonto. Un giorno d’autunno, alcuni operai scorsero un uomo morto strangolato, con il collo stretto fra due pioli della palizzata che recintava il mulino. Lo spazio fra un piolo e l’altro era assai esiguo e non si capiva in che modo la testa dell’uomo fosse potuta passarvi. Subito corse voce che fosse opera del mugnaio. Da allora la fama sinistra del luogo aumentò. Ancora adesso si dice che l’anima del mugnaio vaghi per quei luoghi senza trovare pace.

Foto

Dove si trova

mappa a schermo intero

Indirizzo

col d'arlaz IT 11020 - Emarese ( AO )

Percorsi

I percorsi che passano da questo punto di interesse: